sabato 25 maggio 2013

Zeus e Semele

"Zeus e Semele", Sebastiano Ricci, 1695-1704, Galleria degli Uffizi, Firenze

il mito: quello di Zeus e Semele è un mito poco conosciuto ma molto importante e vedremo adesso perchè.

Semele è una ragazza bellissima e ovviamente Zeus non può lasciarsela scappare. Intreccia con lei una relazione amorosa senza far però sapere la sua vera identità.

Hera (Giunone) moglie di Zeus (Giove), viene a conoscenza del tradimento e per vendicarsi invita Semele a convincere Zeus a rivelarsi a lei nella sua natura divina. Così durante un loro incontro Semele si fa promettere da Zeus che avrebbe esaurito ogni sua richiesta, qualsiasi fosse stata. Zeus acconsente e la ragazza gli chiede di mostrarsi a lui nella sua vera natura.

Zeus, suo malgrado, rispetta la parola data pur consapevole delle conseguenze. Infatti a causa della folgore che porta con se Semele viene polverizzata all'istante.

La storia, suo malgrado, ha un lieto fine. Il frutto della loro unione viene infatti salvato e nascosto da Zeus nella sua coscia per completare la gestazione. Il piccolo nato sarà Dioniso (o Bacco), Dio del vino, una figura mitologica molto importante che approfondiremo nei prossimi episodi.


1 commento:

Paolo Sartiano ha detto...

il mito che ha dato origine alla nscita di Dioniso (Bacco)